Riflessioni /Il canzoniere della comunitā 

Esempi di canzoniere

Il canto puō essere usato fine a se stesso , quale espressione canora ricreativa (per esempio, in pullman o attorno a una tavola imbandita o in una festa dell'oratorio) o gestualizzato (in forma estemporanea per creare maggiore coinvolgimento, o preparato, spiegandone il significato dei gesti e delle parole per renderlo didattico).

Vi č un crescendo di attivitā ricreative/formative che dovrebbero costituire l'armamentario di educatori/ catechisti nelle comunitā:

- il gioco

- i bans e le acclamazioni, le filastrocche e le favole animate (Stefano Varnavā e Sonia Kos, Bans, acclamazioni, filastrocche, storielle e favole animate , Rugginenti Editore ; S. Varnavā, Rondelli e tiritere, Rugginenti Editore, Voll. 1 - 2 - 3 )

- l' animazione musicale , che a sua volta si articola in canto, canto gestualizzato o mimato, racconti drammatizzati e cantati, canto danzato, danza di gruppo, coretto, piccola orchestra

- il cerchio di gioia (incontro serale o pomeridiano della comunitā, in cui sono ben dosate ed alternate tutte le forme antecedenti di animazione)

- il recital .

Una sintetica illustrazione di tali mezzi di animazione, con indicazioni pratiche molto utili, si trova in: Stefano Varnavā e Sonia Kos, Corso per gli animatori - Sussidio, pp. 19-27