Programmi /Concerti e cori

Canti gregoriani

Alle origini della tradizione musicale occidentale si pone il repertorio gregoriano , atto di avvio ufficiale del cammino che ha accompagnato le civiltÓ colte attraverso venti secoli di musica. Al di lÓ dell' intrinseco valore artistico e del profondo significato spirituale , il gregoriano permette di indagare su un momento culturale ricco di stimoli e di peculiaritÓ locali , e di ritrovare la condivisa e profonda ereditÓ spirituale che lo caratterizza.

Cronologicamente parlando bisogna riferirsi ai primi secoli dell'era cristiana, alle sue articolazioni e alla ricchezza rappresentata dalle diverse tradizioni apostoliche, per giungere ai centri attivissimi di pratica teologica, di studio, di trascrizione e di inesausta dedizione alla musica come furono i monasteri di San Gallo, Nonantola, Fulda, Montecassino .

Dopo un periodo di oblio, il canto gregoriano ha vissuto un'effettiva opera di riscoperta e di ?ripristino? grazie all'opera dei Benedettini dell'Abbazia di Solesmes . Il coro ?Schola Gregoriana Mediolanensis? diretto da Giovanni Vianini , con la sua presenza pi¨ che ventennale nelle liturgie, nei concerti e con numerose pubblicazioni discografiche (23 CD), Ŕ riuscito a riportare alla vita una tradizione, anche ambrosiana , che rischiava di scomparire, e grazie alla ricerca del patrimonio autentico offrire un' interpretazione vicina alla purezza e alla semplicitÓ dell'originale .





Canti Gregoriani 56K / ISDN / ADSL